Bruno Dal Bon

Direzione d'orchestra

Bruno Dal Bon

Direttore d'orchestra, filosofo, operatore culturale

Bruno Dal Bon ha studiato presso il Conservatorio di Milano, diplomandosi in direzione d’orchestra nel 1982. Ha proseguito gli studi sotto la guida di Pierre Dervaux a Nizza, Franco Ferrara a Roma e Siena e Sergiu Celibidache a Monaco. Dal 1982 al 1984 è stato assistente di Carlo Maria Giulini.

Ad integrazione del suo diploma in direzione d’orchestra, Dal Bon ha seguito gli studi di lettere e filosofia presso l’Università di Bologna, laureandosi nel 1983 con il massimo dei voti con una tesi sulla semiotica musicale sotto la supervisione di Umberto Eco. Nel 1985, è stato finalista al Concorso internazionale Min-On di direzione d’orchestra a Tokyo.

Fin dagli esordi in qualità di direttore d’opera, Dal Bon si è dedicato alla riscoperta di opere meno conosciute come Olivo e Pasquale di G. Donizetti, che ha diretto al Globe Theatre di Tokyo, al Teatro Sociale di Como e al Teatro Coccia di Novara; Don Procopio di G. Bizet anche a Novara e Como; e La Gazzetta di G. Rossini a Como. Negli stessi anni ha diretto opere per bambini come Pollicino di S.W. Henze e The Little Sweep di B. Britten nell’ambito di un progetto biennale con il Teatro Fraschini di Pavia.

Ha inoltre diretto Rita e Il Campanello di G. Donizetti, Madama Butterfly e Il Trovatore a Como e Pavia; La bohème alla Sala Verdi di Milano e Rigoletto a Treviso. Nel 1997, Dal Bon ha iniziato la sua collaborazione con la Kansai Opera di Osaka, dove ha diretto Un Ballo in Maschera, Adriana Lecouvreur, La bohème e Turandot.

In Europa ha diretto L’Elisir d’amore e una nuova produzione de Il Trittico di G. Puccini all’Opernhaus di Graz, Il Trovatore all’Esplanade di Saint-Etienne, La Traviata, Turandot e Madama Butterfly all’Opera Ireland di Dublino, Die Entführung aus dem Serail al Teatre Principal a Palma di Maiorca, Carmen, Gianni Schicchi, Le Villi, La Traviata, Il Corsaro e Il Re Pastore, di W. A. Mozart a Como e Pavia.

Di recente Dal Bon è tornato in Asia per la direzione de Le Nozze di Figaro all’Opera di Hong Kong, Otello di G. Verdi all’Opera Kansai di Osaka, Pagliacci in versione concerto con l’Orchestra Sinfonica Yomiuri Nihon di Tokyo, Le Villi di G. Puccini presso Teatro dell’Opera di Shangai e dei concerti con la China National Opera House di Pechino.

Dal Bon si è dedicato anche alla gestione musicale, diventando Presidente dell’Associazione Musicale Italiana di Milano, Direttore del Conservatorio di Como, Direttore artistico e Presidente di As.Li.Co., Teatro Sociale di Como ed Europerastudio a Roma, Direttore artistico dell’Orchestra Filarmonica Veneta di Treviso. È inoltre docente di direzione d’orchestra, analisi e storia dell’opera al Conservatorio di Como.

Dal 2014 è ideatore e curatore del Festival A Due Voci – dialoghi di musica e filosofia di Como e, insieme a Guido Barbieri, del progetto Terezin 17/10 dedicato agli artisti del ghetto di Terezin. Tiene incontri regolari, in Italia e in Francia, su temi legati alla filosofia della musica e dal 2016 collabora con la rivista Doppiozero. A dicembre 2019 uscirà il suo primo libro dedicato a Nietzsche e alla musica per le Edizioni Mimesis.

Close

CONTACT US

Vestibulum id ligula porta felis euismod semper. Nulla vitae elit libero, a pharetra augue. Aenean eu leo quam. Pellentesque ornare sem lacinia quam venenatis vestibulum. Maecenas mollis interdum!

  • Subscribe error, please review your email address.

    Close

    You are now subscribed, thank you!

    Close

    There was a problem with your submission. Please check the field(s) with red label below.

    Close

    Your message has been sent. We will get back to you soon!

    Close